Migliore VPN per bypassare l’articolo 13 / Divieto di meme nell’UE

I governi molto spesso sbagliano in questi giorni, anche se stanno cercando di fare la cosa giusta. L'ondata di realizzazione che è iniziata dopo lo scandalo Cambridge Analytica relativo a Facebook è venuta alla ribalta, ha reso molti politici consapevoli dell'importanza della sicurezza informatica oggi’s mondo altamente digitalizzato.

Questa doveva essere una buona cosa e le cose andavano nella giusta direzione con le nuove leggi sul GDPR e tutto il resto, ma come sempre, i politici spesso finiscono per creare più problemi di quanti ne portino sollievo.

Di recente, la direttiva dell'Unione europea sul diritto d'autore nel mercato unico digitale è stata approvata dall'UE. La legislazione mira essenzialmente a mettere al guinzaglio il contenuto condiviso su Internet. Potrebbe non sembrare problematico, ma uno sguardo più attento alle sue sotto-parti come l'articolo 11 e 13 in particolare può dirti quanto questa legge influenzerà l'Internet gratuito.

Dal rendere i siti online responsabili di filtrare qualsiasi contenuto protetto da copyright sul loro sito stesso o pagarlo per esso segnalando in modo efficace la fine di cose come i meme per rendere i siti aggregatori come Google News responsabili di pagare i siti da cui provengono le notizie.

Aspetti più fini di questa legge ci dicono persino che questa nuova Direttiva potrebbe anche influenzare cose divertenti come pubblicare immagini di una partita sportiva sui social media e persino gif su queste stesse competizioni senza l'approvazione e il pagamento adeguati.

Se questa legge entrerà in vigore, che sembra la possibilità più probabile nel periodo di 2 anni fornito ai membri dell'UE per far rispettare la legge, potrebbe essere un vero disastro per tutti gli utenti di Internet che vivono nell'UE.

Nessun meme, nessuna immagine di evento sportivo, nessuna raccolta di notizie, niente di niente! Internet può diventare insipido nei prossimi 2 anni nell'UE, tuttavia, è ancora possibile evitare di essere interessati da questa direttiva tramite l'uso di una VPN!

Come sempre, le VPN sono lo strumento perfetto per aggirare l'ennesimo attacco a Internet gratuito. Un utente può semplicemente accedere alla sua VPN, selezionare un server al di fuori dell'UE e fare le cose, come al solito, neutralizzando le direttive o i suoi aspetti legali dall'influenzare lui / lei.

Come scegliere una VPN per questa direttiva?

Mentre le migliori VPN vengono scelte in base a criteri stabiliti, la scelta delle migliori per questa attività richiederà di modificare un po 'l'elenco dei criteri consueti e renderlo più, per dirlo correttamente “Specifico UE”.

Ecco i fattori più importanti che devi considerare prima di selezionare un meme VPN per evitare di essere influenzato da questa direttiva mentre vivi nell'UE:

Foro competente

Le giurisdizioni VPN contano più che mai su questo. Di solito, le giurisdizioni contano nel caso delle VPN perché molti paesi non lo fanno’hanno leggi rispettose dei dati o fanno parte di alleanze.

Mentre questi due criteri rimangono fissi, qui è necessario aggiungere un terzo al mix. Oltre a controllare questi due, devi assicurarti che la tua VPN’la giurisdizione non è all'interno di alcun paese dell'UE.

Offre server al di fuori dell'UE?

Dovrai anche verificare se una VPN offre abbastanza server al di fuori dell'UE per consentire l'effettiva esclusione delle restrizioni in atto.

Nel settore VPN, la maggior parte dei provider offre gran parte dei loro server in Europa e Nord America perché la maggior parte degli utenti VPN vive in queste regioni. Tuttavia, molti dei migliori fornitori offrono abbastanza server al di fuori di queste aree per rendere più semplice la scelta.

Velocità elevate

Le VPN soffrono di perdita di velocità a causa della pesante crittografia e di tutti quei protocolli che fanno passare la tua connessione.

Ma la perdita di velocità non dovrebbe’essere troppo alto o rovinerà l'intera esperienza. Gli utenti dell'UE, in questo caso, si collegheranno ai server più lontani dalla loro posizione, ad esempio al di fuori dell'UE, quindi avranno bisogno di VPN più veloci e con prestazioni migliori per offrire loro un'esperienza di utilizzo di Internet abbastanza buona.

IP dedicati

Questo è un po 'complicato da capire, ma è forse il più importante in questo contesto. I server sono buoni e possono essere utilizzati per aggirare le nuove restrizioni ai sensi della direttiva, ma il server IP dedicato lo scopo qui molto di più. Questo perché un IP dedicato è molto più personalizzato di un server condiviso da molti utenti.

I server VPN convenzionali spesso assegnano IP diversi ogni volta che ti connetti a loro, il che può creare un alto grado di conflitto con i tuoi siti di social media, portando persino a disabilitare i tuoi account.

Inoltre, questo’s è meno probabile che un IP dedicato venga rilevato dalle piattaforme di social media e da altri siti, rendendo più semplice il proseguimento della propria attività online.

Altri fattori sono importanti come il numero di app che offre una VPN, la sua politica di prova gratuita, il periodo di rimborso ecc. Ma se il provider può spuntare tutti questi requisiti sopra menzionati, allora’è perfetto per gli utenti dell'UE che indossano’non voglio essere influenzato dalla nuova direttiva.

Migliore VPN per bypassare l'UE’s Nuova direttiva

Il settore VPN è invaso da VPN. Ne esistono centinaia e la maggior parte delle volte, si sentono tutti come se offrissero esattamente le stesse caratteristiche, prestazioni e affidabilità.

Come revisori VPN, sappiamo che non lo è’È vero perché non tutte le VPN sono uguali alle altre e non tutte sono adatte ad ogni attività.

Per questioni o requisiti speciali come il caso è con il problema dell'UE’s Nuova direttiva, è necessario individuare VPN specifiche in grado di gestire perfettamente il lavoro e offrire tutte le funzionalità necessarie.

Ecco la mia scelta per le prime 3 VPN per bypassare la Direttiva UE / Regolamento Articolo 13:

PureVPN

Migliore VPN per bypassare l'articolo 13 / Divieto di meme nell'UEQuesta VPN, con sede a Hong Kong e offre più di 2000 server, è forse la scelta migliore come fornitore da scegliere in questo caso.

Offre IP dedicati in 8 località diverse, la maggior parte delle quali al di fuori dell'UE, consentendo agli utenti di aggirare facilmente le restrizioni previste dalla direttiva da qualsiasi luogo all'interno della regione con velocità elevate e costanti.

PureVPN offre anche una vasta gamma di app, quindi se vuoi guardare YouTube sul tuo telefono Android o inviare alcuni meme su Facebook tramite il tuo dispositivo Windows, un'app dedicata del provider è disponibile e disponibile su tutte le piattaforme popolari e anche di nicchia.

La solida sicurezza sotto forma di crittografia di livello militare, supporto del protocollo OpenVPN, kill switch e zero perdite IP, rende un utente anonimo, proteggendolo da qualsiasi invasione o spionaggio della connessione. Una necessità assoluta in questo caso, in cui l'UE / i paesi membri cercheranno di monitorare e limitare molte delle tue mosse su Internet.

Anche il supporto della chat è abbastanza buono e ti consente di superare il processo di configurazione e installazione delle app o persino l'IP dedicato.

L'unico inconveniente è che il suo IP dedicato è disponibile solo come componente aggiuntivo con i suoi soliti piani tariffari per un ulteriore $ 1,99 / mese. Ma di solito, PureVPN’I piani tariffari sono abbastanza convenienti e ha anche più affari in corso nel corso dell'anno, quindi non dovrebbe’essere un grosso problema per gli utenti.

Professionisti

  1. IP dedicato disponibile in località extra UE
  2. Con sede a Hong Kong
  3. App client multiple
  4. L'alto numero di server al di fuori dell'UE
  5. Politica zero log, supporto chat e velocità stabili

Contro

  1. IP dedicati disponibili solo come componente aggiuntivo con normali piani tariffari, non separatamente

Surfshark

Migliore VPN per bypassare l'articolo 13 / Divieto di meme nell'UENonostante non abbia IP dedicati, questo provider è ancora una delle migliori opzioni per te come VPN per aggirare i problemi della direttiva UE.

Surfshark ha sede nelle Isole Vergini britanniche, un luogo incredibilmente sicuro senza importanti leggi sulla conservazione dei dati. Potrebbe sembrare che questo posto sia di competenza delle leggi britanniche e quindi delle leggi dell'UE, ma il BVI non lo fa’operare in base a queste leggi nonostante sia una direzione dell'impero.

Il suo parco server, nonostante sia limitato a 800 server, che è molto meno di alcuni degli altri provider, ha abbastanza server al di fuori dell'Europa per garantire che tu possa sempre connetterti a un IP al di fuori dell'UE senza troppe preoccupazioni.

La parte migliore di Surfshark è quanto sia facile da usare. Le sue app sono solo interfacce con un clic, dove è richiesto un semplice clic per avviare una connessione. Surfshark è perfetto per i neofiti, che è in questo numero particolare, saranno molti.

Offrendo tutte le migliori funzionalità di sicurezza come la crittografia infrangibile di livello militare e il kill switch, insieme a funzioni di sicurezza di nicchia come adblocker, Surfshark è impenetrabile, quindi puoi sicuramente fidarti di esso per proteggerti dalle autorità se bypassi la direttiva UE e indulgi in attività limitate come la memorizzazione di meme.

I prezzi sono estremamente convenienti, forse il vpn più economico tra i migliori fornitori se consideriamo il suo piano migliore, cioè l'affare di 2 anni. L'accordo ti costerà solo $ 1,99 al mese, il che è molto economico considerando le funzionalità e le prestazioni a cui avrai accesso come il supporto della chat, l'app Firestick tra gli altri.

Professionisti

  1. 800 server, molti dei quali fuori dall'UE
  2. Criterio log sicuro e zero
  3. Facile da usare e impostare
  4. Sono disponibili più app client
  5. Il supporto chat è adeguato
  6. Velocità superiori alla media con basse frequenze di ping
  7. Piani tariffari economici

Contro

  1. Nessun IP dedicato offerto per eludere la direttiva UE

ExpressVPN

Migliore VPN per bypassare l'articolo 13 / Divieto di meme nell'UEIn altri casi, questa VPN sarebbe stata classificata in alto, ma a causa della mancanza di funzionalità IP dedicate e a causa del suo prezzo elevato,’s la mia terza migliore VPN per bypassare la direttiva UE.

ExpressVPN è la migliore VPN del settore per quanto riguarda velocità, prestazioni, affidabilità, sicurezza e integrità. La sua politica di zero tronchi è stata convalidata più volte, soprattutto nel caso dell'ambasciatore russo in Turchia.

Non sono mai state segnalate perdite di proprietà intellettuale e le sue caratteristiche di sicurezza sono tutte conformi agli standard più elevati del settore.

Ha la libreria di risoluzione dei problemi più diversificata tra tutte le VPN, con video tutorial e aiuta le guide su quasi tutti gli argomenti relativi alle VPN che vanno dalla configurazione della VPN su un router per aumentare le velocità attraverso la modifica dei protocolli.

La perdita di velocità è in genere inferiore al 20%, il che rende l'esperienza di navigazione e streaming incredibile.

Situato nella BVI come Surfshark, ExpressVPN’La giurisdizione lo rende particolarmente sicuro da tutti coloro che desiderano bypassare la nuova direttiva soffocante approvata di recente nell'UE.

L'unico grande problema che ha è il suo prezzo elevato in quanto è 3-4 volte più costoso rispetto al resto della VPN in questo elenco. Il suo piano migliore ti costerà $ 8.32 / mese.

Professionisti

  1. Il miglior repository di supporto nel settore
  2. Velocità più elevate per i salti di server a lunga distanza
  3. doesn’t tenere i registri
  4. Nessuna perdita DNS o WebRTC registrata
  5. Basato in BVI

Contro

  1. Piani tariffari costosi
  2. Nessun IP dedicato offerto

Ha vinto solo una VPN’t Se vuoi davvero evitare di essere interessato dalla Direttiva UE

Una VPN è senza dubbio necessaria per aggirare il divieto dell'UE in quanto senza spoofing il tuo IP a quello al di fuori dell'UE, hai vinto’essere in grado di superare le questioni relative all'aumento della sorveglianza del traffico Internet che monitorerà molte delle tue attività su Internet, come previsto dalle norme previste dalla direttiva.

Ti verrà anche richiesto di utilizzare una VPN per sbloccare molti siti che verranno sicuramente bloccati una volta che la Direttiva diventerà legale, legge vincolante come Google News.

Tuttavia, ci sono molte altre cose di cui dovrai fare attenzione se intendi seriamente aggirare il divieto, goderti la connessione Internet gratuita e non essere interessato da problemi legali mentre lo fai:

  1. Se continui a utilizzare i tuoi soliti account di social media, anche durante l'utilizzo di una VPN, verrai catturato dalle autorità e dai siti che provano a fare cose che’non consentito dalla direttiva. Questo perché, le VPN dovrebbero nascondere la tua identità online e se accedi ai tuoi account reali, ti stai esponendo al mondo. Questa è assoluta stupidità e questo’Ecco perché ti consiglio di creare nuovi account su tutti questi siti social e continuare con le attività riservate.
  2. Per ulteriore copertura di sicurezza, ti consiglio di utilizzare la rete Tor anche dopo aver acceso la tua VPN. Questo è per essere più sicuro e mantenere la tua privacy rafforzata

Conclusione

Puoi’desiderano semplicemente magicamente eliminare la nuova Direttiva UE o una qualsiasi delle sue sotto-leggi come l'Articolo 13. Presto diventeranno parte della legge e parte della realtà, quindi invece di aborrirle, devi imparare come evitare di essere colpiti da loro attraverso connettersi a IP al di fuori dell'UE, ad esempio attraverso un servizio VPN credibile.

Brayan Jackson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me